Pizzeria al taglio: come conoscerla in 5 passi

La pizzeria al taglio è un’oasi di colori, sapori e profumi irresistibili. È quel luogo che ogni romano adora perché sa di poterci contare sempre e comunque. E che ricorda con nostalgia da espatriato pensando perché mai la pizzeria al taglio non si trova in ogni angolo del pianeta?

Alice ce la sta mettendo proprio tutta! Dal primo punto vendita all’ombra di San Pietro nato nel lontano 1990, siamo arrivati in tante altre città d’Italia e non solo. Abbiamo fatto conoscere i segreti della pizza al taglio a tantissime regioni italiane, con un occhio sempre rivolto all’estero. Pensate che la pizzeria al taglio di Alice è arrivata fino in Spagna, Emirati Arabi e Stati Uniti. Perché Alice è fatta così: la sua missione è colorare e rendere più gustose le giornate dei pizza lovers sparsi in giro per il mondo.

Pizzeria al taglio: 5 cose che non sai

Se non tutti conoscono la pizzeria al taglio, su una cosa saremo tutti d’accordo: la pizza ci conquista sempre con la sua semplice bontà. Per realizzarla, bastano pochi ingredienti essenziali e cioè acqua, lievito, farina e sale. Dal tipo di lavorazione dell’impasto nascono poi gli stili di pizza, ognuno con le sue peculiarità. Ma per noi la preferita è sempre lei, la pizza romana al taglio. Il perché è presto spiegato!

1) Come nasce

La prima cosa da sapere sulla pizzeria al taglio è la sua onnipresenza, quantomeno nella città di Roma. Ogni romano, sa infatti non solo di poter contare sulla propria pizzeria di fiducia, ma anche di riuscire a trovarla un po’ ovunque per la città. Questo perché la pizza al taglio è una specialità gastronomica che nasce proprio a Roma nel secolo scorso, a partire dalle prime Margherite servite al taglio in alcuni forni degli anni Cinquanta. La madre della pizza romana odierna era un prodotto più corposo poiché conteneva lo strutto, fondamentale per la lunga conservazione del prodotto.
Con il passare degli anni, le tecniche di lavorazione dell’impasto sono via via migliorate, insieme ad una sempre maggiore attenzione alla qualità del prodotto. Negli anni Novanta a Roma, il dibattito e la sperimentazione di farine, lieviti e lavorazioni si fa sempre più vivace portando alla realizzazione di una pizza di ottima preparazione. In questo clima, nasce Alice, che dopo un attento studio trova la sua formula perfetta: un impasto con un bassissimo contenuto di lievito ed una maturazione lenta di almeno 24 ore.

pizzeria al taglio

Se la pizzeria al taglio nasce a Roma, allora, non stupisce che in quasi ogni angolo della città ce ne sia almeno una! E questo è sicuramente uno dei suoi punti forti. Immaginate, ad esempio, un luogo aperto dalla mattina alla sera dove si sfornano costantemente teglie di pizze fumanti. E pensate alla vostra giornata tipo: c’è un momento nel quale non vorreste assaggiare un pezzo di quella felicità?

2) Pizza leggera e croccante

Ma cos’è che distingue la pizza al taglio dalle altre? Sottigliezza, leggerezza, croccantezza: queste sono le caratteristiche di una pizza al taglio realizzata a regola d’arte. Ed è proprio per questi suoi punti di forza che la pizza romana è gustosa e piacevole, rimanendo allo stesso tempo facilmente digeribile.

3) Un mondo di gusti

Un’altra caratteristica della pizza al taglio è che si presenta con un’infinità di declinazioni di gusti, profumi e colori. A partire dalle classiche ricette che non possono mai mancare e cioè Margherita, Bianca e Rossa, in ogni pizzeria al taglio sarà facile trovare tante altre stuzzicanti farciture. E nessuno di voi può immaginare fino a dove può spingersi l’estro creativo del pizzaiolo!
Potreste assaggiare, ad esempio, una pizza con Peperoni e Salsiccia, Zucca e Pecorino oppure Tonno e Radicchio. Ma non solo. Pensate a quanto sarebbe bello poter gustare una pizza romana che più romana non si può al gusto Carbonara, Gricia, Amatriciana e Cacio e Pepe. E se vi dicessimo che esiste un posto dove è possibile tutto questo?

pizzeria al taglio

4) Non solo pizza

E se la pizza romana sottile, croccante e friabile non dovesse bastare, sappiate che in ogni pizzeria al taglio che si rispetti, troverete anche loro: i fritti!

Tra le classiche proposte troviamo in primis i supplì, irresistibili polpette di riso dalla forma allungata e dalla panatura croccante, con all’interno sugo al ragù ed un cuore di mozzarella filante. È lui uno dei più grandi rimpianti del romano espatriato fuori dalla propria città. Perché il vero supplì romano lo trova solo nella sua città natale. Seguono poi le immancabili olive ascolane, crocchette di patate, fiori di zucca e tanto altro ancora.

5) Quanta ne vuoi

Voi ancora non lo sapete ma in ogni pizzeria al taglio c’è sempre quello che cercate. Anche quando avete un leggero languorino ma non avete ancora individuato di cosa avete voglia. Vi basterà semplicemente entrare, lasciarvi inebriare dagli aromi di pizza e poi guardare il colorato bancone. Ma la cosa più strepitosa di tutte è che potete assaggiare tutta la pizza che desiderate, grazie alla formula di vendita al peso. Ecco come funziona: invece di scegliere la canonica fetta di pizza, potete decidere voi stessi la quantità da gustare! In questo modo avrete la possibilità anche di assaggiare tanti gusti di pizza diversi.

Alice è la pizzeria al taglio vicino a te

Alice è la pizzeria al taglio vicino a voi che potete trovare con un semplice click: vi basterà inserire la vostra città e cercare il punto vendita migliore per voi. Non vediamo l’ora di farvi conoscere il meraviglioso mondo della pizza al taglio romana!

A casa di Alice: vi presentiamo Marco

La famiglia di Alice si è allargata tantissimo in questi anni. Dal primo punto vendita in Via delle Grazie all’ombra di San Pietro, siamo arrivati in posti nuovi ed inaspettati, incontrando tantissimi pizza lovers. Dal 1990 ad oggi abbiamo fatto conoscere la nostra idea di pizza a tanti nuovi clienti, grazie al sorriso e all’allegria dei nostri collaboratori, membri della grande famiglia di Alice. Ma cosa vuol dire per loro far parte del mondo di Alice? Quali sono i loro desideri e aspirazioni? E soprattutto cos’è per loro la Pizza? 

È da qui che nasce “A Casa di Alice”Vogliamo raccontarvi la famiglia di Alice dagli occhi delle persone che la rendono speciale ogni giorno.

Siete pronti ad entrare nella nostra casa?

Marco

Le storie di “A Casa di Alice” continuano. Questa volta abbiamo incontrato Marco, pizzaiolo e imprenditore, giovane e determinato.

Come ti chiami e quanti anni hai?

Mi chiamo Marco e ho 30 anni.

Da quanto tempo lavori in Alice?

Lavoro da Alice da circa 2 anni e mezzo.

Dove lavori?

Lavoro nella mia pizzeria che si trova a Roma in zona Conca d’Oro.

Hai sempre lavorato là?

Sì, da quando ho aperto il punto vendita. Faccio il pizzaiolo e allo stesso tempo sono il titolare della pizzeria insieme al mio socio.

Da piccolo che lavoro volevi fare?

Il mio sogno è sempre stato quello di aprire un’attività, quindi diciamo che “il lavoro dei miei sogni” lo sto facendo!

Se fossi un gusto di pizza quale saresti?

Se fossi un gusto di pizza…non lo so. Forse una pomodorini e alici, una marinara. Leggermente piccante.

Perché ti piace questa pizza?

Forse perché è abbastanza semplice, ma allo stesso tempo ha dei sapori contrastanti. Dall’acidulo del pomodoro, all’alice, al piccante, al retrogusto di prezzemolo e aglio.  

Che cos’è che piace di più ai tuoi clienti dell’esperienza di venire nel punto vendita di Alice?

Per quanto riguarda il mio di punto vendita, trovo un riscontro molto favorevole dei clienti sul personale. Ci fanno sempre molti complimenti sul fatto che siamo gentili e disponibili. Ovviamente, al di là del personale, ce li fanno per la qualità del prodotto che offriamo.

Qual è il momento della tua giornata lavorativa che preferisci?

Il momento in cui si lavora di più. Durante il momento del pranzo e della cena puoi dare sfogo sia alle tue abilità professionali, sia alla fantasia. Insomma a tutto quello che vuoi! Perché noi sulla fantasia non abbiamo davvero limiti.

3 parole che descrivono la pizza secondo te: aggettivi, verbi, quello che vuoi.

Qualità, gusto, fantasia.